zero.eu, ottobre 2013
Cicatrici e guarigioni

Teatro in carcere

Cosa fareste al ladro che vi ha appena portato via la bici, mentre eravate in coda in posta? O allo scippatore che vi ha sgraffignato il cellulare dalle mani?
Anche tralasciando le reazioni a caldo, la risposta raramente sarà “Lo perdono!”.
Si svolge dunque su un terreno assai scivoloso il progetto del gruppo Teatro e Società, che utilizza il filtro dell’arte per far incontrare - in carcere e di fronte a un pubblico - autori e vittime di reati minori, col dichiarato scopo di ricucire uno strappo sociale.
Un faccia a faccia dal vago sapore di “reality”, ma con indubbi risvolti sociologici e filosofici.
Però non ditelo a Maria De Filippi…

Giorgia Marino | 2011