zero.eu, maggio 2011
Salone del Libro 2011

A Torino dal 12 al 16 maggio

Dispersa nel bel mezzo del Lingotto, un’incomprensibile cartina in una mano e nell’altra un malloppo di cataloghi editoriali, il mal di testa da folla e da neon e l’impellente bisogno di un bagno, ogni anno, puntualmente, me lo chiedo: “Chi me lo ha fatto fare?”.
E ogni anno, puntualmente, ci ricasco. Perché è irresistibile il desiderio di perdersi in un labirinto di libri, e il Salone di Torino è, nella mia esperienza, quanto di più vicino all’idea borgesiana di biblioteca di Babele.
In più quest’anno l’esposizione guadagna anche gli spazi dell’Oval: forse dovrò portarmi un navigatore…

Giorgia Marino | 2011